Troppo facile?..e se la dermatite non fosse un problema di pelle?

foto da web (ma se volete quelle che mi mandano le mamme basta chiedere)

” ho trovato il mio piccolo nudo tutto graffiato che continuava a grattarsi”

“…si stava grattando la schiena con lo stipite della porta”

Dopo anni che vedo arrivare in studio neonati, bambini e adulti con “la dermatite atopica” che mi riferiscono di aver usato burro di karite, olio di argan, aloe vera, crema di calendula, teatree, creme cortisoniche e non, antistaminiche, antifungine, cortisone e antistaminici per bocca, test antiallergici, test di intolleranza, tolto e reinserito cibi senza risolvere.. mi sono incuriosito e sono andato a vedere cosa dice il Dott. Google a riguardo.

La cosa incredibile è che nessuno o quasi dà soluzioni diverse da quelle che ho appena elencato, non per il puro gusto di cantare fuori dal coro, ma è necessaria una visione di questa problematica non così ottusa.

Chiedo scusa in anticipo se qualcuno si sentirà toccato dal tono deciso o diretto, ma vedere pancini scorticati dalle stesse mani dei bimbi, pieghe di gambe e braccia che sembrano la pelle squamata di un rettile, culetti patatine e pisellini piagati sanguinanti inzuppati nell’eosina… fa veramente male al cuore.

La causa viene da dentro la manifestazione è esterna ma solo perche il corpo, contenitore con infinite reazioni biochimiche emozionali e strutturali che dovrebbero compiersi in modi e tempi precisi, non riesce a smaltire “le scorie” dai canali preposti, e allora li fa trasudare fuori (attraverso la pelle) con acidi e istamina.

Istamina, sì proprio quella che ci fa prudere come pazzi dopo una puntura d’insetto o dopo aver toccato delle ortiche, immaginate che questa reagisca su parti estese e/o intime e capirete cosa provano questi piccoli.

La soluzione si trova nei batteri dell’intestino … troppo facile? No è solo semplice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *